Rigenerazione ossea

In odontoiatria attraverso l’uso di osso in polvere è possibile rigenerare i volumi ossei persi dal paziente in seguito a parodontite, traumi, perdita di denti, ecc.

In molti casi per ridare denti fissi al paziente parzialmente o totalmente edentulo è necessario, prima di procedere all’inserimento dell’impianto, inserire nella zona dell’intervento dell’osso in granuli.

Questo osso durante un periodo medio che oscilla dai 6 ai 9 mesi, viene riassorbito e sostituito con osso naturale da parte delle cellule del paziente.

Nella maggior parte dei casi i granuli di osso utilizzati per l’intervento hanno origine animale, e vengono trattati in modo da non essere rigettati dal paziente. Tali granuli vengono riconosciuti come cristalli di osso e servono da stimolatori per la produzione di osso naturale da parte di chi si sottopone all’intervento.

Procedura di ricostruzione ossea con inserimento contestuale di impianti.

Before

rigenerazione-ossea-before-optrigenerazione-ossea-after-opt-jpg

After